pianobattaglia
Documento senza titolo Piano Battaglia, impianti sciistici
Le coordinate gps di Piano Battaglia sono: 37.875234, 14.02079
tml#0'; ?>8=8-+a.html#0'; ?>r+2=5-+a.html#0'; ?>or+6=13-+a.html#0'; ?>LCacheCreationDate=1404390626; $shURLDiskCache[1380]='index.php?option=com_content&Itemid=89\\\' and (7=7 xor 3=10)-- a&id=77&lang=it&task=view#sport/alpinismo.html#0'; ?>tml#0'; ?>
Scioglilingua PDF Stampa E-mail
Ecco una raccolta di scioglilingua siciliani, postata sul forum da homer
 
Cu lu tuppu un t'appi,senza tuppu t'appi,cu lu tuppu o senza tuppu,basta chi t'appi e comu t'appi t'appi.
Con i capelli raccolti sulla nuca non ti ho avuta,senza capelli raccolti sulla nuca ti ho avuta.Con i capelli raccolti o senza capelli raccolti, basta che ti abbia avuta,comunque ti abbia avuta.

C'era na vota un re befè viscuottu e minè,c'avia na figghia befigghia viscuottu e minigghia;sta figghia befigghia viscuottu e minigghia,aveva n'aceddhu befeddhu viscuottu e mineddhu;st'aceddhu befeddhu viscuottu e mineddhu un jornu vulò. U re iccò u bannu:
- A cu trova l'aceddhu befeddhu viscuottu e mineddhu,ci rugnu a me figghia befigghia viscuottu e minigghia!
Passò un tignusu bafusu viscuottu e minusu e ci rissi:
- Maestà aceddhu è cca!
- "Vattinni tignusu bafusu viscuottu e minusu,vasinnò cu un cavuciu ti fazzu vulari rintra un pirtusu."

C'era una volta un re befè biscotto e minè,che aveva una figlia befigghia biscotto e minigghia;questa figlia befigghia biscotto e minigghia,aveva un uccello befeddhu biscotto e mineddhu;quest'uccello befeddhu biscotto e mineddhu,un giorno volò (scappò dalla gabbia). Il re fece un proclamo:
- "A chi trova l'uccello befeddhu biscotto e mineddhu,gli dò in sposa mia figlia befigghia biscotto e minigghia!"
Passò un calvo bafusu biscotto e minusu e gli disse:
- "Maestà l'uccello è qui(l'ho trovato)!"
- "Vattene via!calvo bafusu biscotto e minusu,altrimenti con un calcio ti faccio entrare dentro un buco."

Apru u stipu e pigghiu u spicchiu, poso u spicchiu e chiu u stipu.
Apro la mensola e piglio lo spicchio, poso lo spicchio e chiudo la mensola.

Sasà savia a susiri e sei, sunnu i sei e sei, sa si sasà si susiu e sei.
Rosario si doveva alzare alle sei, sono le sei e sei, chissà se Rosario si alzato alle sei.

"Acchiana u patri cu tutti i so figghi..."
"...Quattru e quattru uottu, scarrica lu buottu, l'acieddhu cu li pinni, scarrica e vattinni."

"Sale il padre con tutti i suoi figli..."
"...Quattro e quattro otto, scarica il botto, l'uccello con le penne, scarica e vattene."

Tirituppiti e pani grattatu, consami u lettu ca sugnu malatu,
sugnu malatu ri malincunia, consami u lettu ca vegnu cu tia.

Tirituppiti e pane grattato, fammi il letto che sono malato,
sono malato di malinconia, fammi il letto che vengo con te.

Rumani è duminica, ci tagliamu a tiesta a Minicu, Minicu un c'è,
ccià tagghiamu o re, u re è malatu, ccià tagliamu o surdatu,
u surdatu è a guerra, tutti cu culu 'nterra!

Domani è domenica, gli tagliamo la testa a Domenico, Domenico non c'è,
gliela tagliamo al re, il re è malato, gliela tagliamo al soldato,
il soldato è andato in guerra, tutti con il sedere per terra!

Setti cunigghia 'nta cunìgghiaria, iu nccunigghiavu a iddhi
e iddhi nccunigghiavanu a mia.

Sette conigli erano nella conigliera (gabbia), io volevo acchiapparli ad uno ad uno, mentre io ne prendevo uno, mi scappavano tutti gli altri.

Mamma, Ciccu mi tocca! Ciccu un tuccari a picciotta!
Toccami Ciccu, toccami.

Mamma, Francesco (Ciccio) mi disturba! Francesco non disturbare la ragazza! Francesco non è vero quello che ha detto mamma.

Camurria, avia na figlia ca si vulia maritari, e siccomi era senza rota, camurria natra vota!
Scocciatura, aveva una figlia che si voleva sposare, e siccome era senza dote, scocciatura un'altra volta!

Passiannu a Marina, sciddhicò na signurina.
Sciddhicò cu l'anchi aperti e si cci vitti u trentasetti!

Passeggiando alla Marina, scivolò una signorina.
Scivolò con le gambe aperte e le si vide il 37!

Comu faciemu? - Faciemu comu ficiru l'antichi, ca si livaru i panzi e si misiru i viddhichi.
Come facciamo? - Facciamo come hanno fatto le persone antiche, che si sono tolte le pance e si sono messi gli ombelichi.

Rosa pitosa, fimmina ri casa, veni to maritu, ti pizzica e ti vasa.
Rosa pitosa, sei donna di casa, viene tuo marito, ti da pizzichi e ti bacia.

Chiovi, chiovi, a pasta chi fasoli, Sisiddha si vagna, ca coppula i so nanna.
Piove, piove, la pasta con i fagioli, Elisa si bagna, con la cuffia di sua nonna.

Addhinucchiuni, cugghiennu cuttuni, essennu cu tia, cuttuni cugghia.
Stando in ginocchio, raccoglievo il cotone, mentre ero con te, il cotone raccoglievo.

Pippineddha ru ncincirinciò, quantu pampini ci su nnò basilicò.
E tu re 'ncurunatu, cunta li stiddhi ri lu stiddhatu.

Giuseppina del ncincirinciò, quante foglie ci sono nel tuo basilico.
E tu re incoronato, conta le stelle nel cielo stellato.

Affaccia la luna, affaccia la stiddha, abballa Rusiddha ca è picciriddha.
Spunta la luna, splende la stella, balla Rosina che è una bambina.

Vicè, Vicè, vicè, rapi a puorta e viri cu cc'è.
Cc'è mastru Rusulinu, ca ni sona u viulinu.

Vincenzo, Vincenzo, Vincenzo, apri la porta e vedi chi c'è.
C'è mastro Rosalino, che suona il suo violino.

Rintra un palazzu c'è un cani pazzu.Tè pazzu cani stu cuozzu ri pani!
Dentro un palazzo c'è un cane pazzo. Tieni pazzo cane questo cozzo di pane!

Haiu un cappiddhuzzu ma tantu sapuritu. Quannu mi lè miettiri?
Quannu mi fazzu zitu. Passu pi lu Cassaru, passu pi via Banniera
e tutti mi salutanu buongiornu cavalieri.

Ho un cappellino molto grazioso. Quando lo devo mettere?
Quando mi fidanzo. Passeggio per il Cassero, passeggio per via Bandiera
e tutti mi salutano buongiorno cavaliere.

O ti pigghi o t'arripigghi...s'un t'arripigghi, sai unni a pigghi?...
O ti prendi o ti riprendi...se non ti riprendi, sai dove la prendi?...
(Il detto significa: "Datti una smossa o ti finirà male!")

Mi n'acchianassi 'ncelu si putissi, cu na scaliddha ri triccientu passi, un m'interiessa siddhu si rumpissi, basta ca ti strincissi e ti vasassi.
Salirei in Cielo se potessi, con una scala di trecento gradini, non m'interessa se si rompesse, basta che potrei stringerti e baciarti.

Beddha ru pipiriddhu, ti manna a salutari Peppi u addhu, e ti vuoli addhumannari si vuoi a iddhu.
Bella del pipiriddhu, ti manda i saluti Peppe il gallo, e ti chiede se ti fidanzi con lui.

Cummari vuliti abballari? Chi nicchi e nacchi abballari cu vui!
A Napuli fannu i strummula, e a Palermu i vannu a vinniri.

Comare volete ballare? Che c'entra ballare con voi!
A Napoli fanno le trottole, e a Palermo li vanno a vendere.